Visualizzazioni totali

Se volete collaborare con me, pubblicizzare i vostri prodotti (abbigliamento, accessori o beauty) contattatemi!
giu.pri@hotmail.it


30 agosto 2017

Il mio viaggio in Giappone



Oggi ho deciso di raccontarvi del mio viaggio in Giappone.

Sono stata in Giappone dal 30 giugno 2017 all'8 luglio 2017 con il mio fidanzato e ho visitato prevalentemente Tokyo, era il mio sogno e così abbiamo deciso di viverla al meglio. 

Dopo un lungo viaggio Milano ---> Amsterdam Amsterdam ---> Tokyo siamo finalmente arrivati in questa meravigliosa megalopoli. L'impatto con la città è violento, c'è tanta confusione, ci sono colori forti e gli usi e i costumi dei giapponesi sono quanto di più distante dai nostri usi e costumi. Tuttavia le emozioni che abbiamo vissuto sono state forti e la gioia di essere finalmente in Giappone ha cancellato ogni difficoltà. 
Il primo giorno abbiamo deciso di esplorare la città senza una meta precisa, mentre dal secondo giorno abbiamo fatto i turisti. 

Prima tappa da veri turisti non poteva che essere Asakusa, sognavo di vedere il maestoso tempio Sensō-ji e la lunga e affollata Nakamise Dori. 
Il tempio Sensō-ji è il tempio buddhista più antico della città e la Nakamise Dori è la lunga strada 
che collega il Kaminarimon (Porta del tuono) al tempio Sensō-ji. 







Penso che le foto parlino da sole, nonostante si tratti di luoghi molto turistici, li ho sentiti molto autentici. I colori sono brillanti, il profumo di incenso è forte, ma quello che colpisce di più è la sensazione di essere in un posto ricco di spiritualità e sicuro. Dal tempio è possibile vedere la Tokyo Sky Tree e il contrasto tra moderno e antico è incantevole. 

Ed ecco quindi la modernissima Tokyo Sky Tree, la torre più alta al mondo con i suoi 634 metri, su cui è possibile salire per godere di una vista di Tokyo a 360 gradi. 



Una cosa di Tokyo che ci ha colpiti subito sono stati i giapponesi in kimono, lo indossano per occasioni speciali, ma anche per la vita di tutti i giorni e lo portano con classe e disinvoltura. 


Dopo aver visitato il tempio Sensō-ji abbiamo deciso di vedere anche il tempio Meiji-jingu ad Harajuku. 
Il tempio era in ristrutturazione, ma abbiamo potuto vederei bellissi e altissimi torni di legno e visitare 
lo Yoyogi park. Se volete passare qualche oretta in totale relax e dimenticarvi della vita frenetica 
di Tokyo vale sicuramente una visita.



Dopo il Meiji-jingu finalmente un giro a Takeshita Street, una stretta e lunga via piena di meravigliosi negozietti di moda giapponese. Abbiamo bevuto un buonissimo bubbole tea e mangiato una crepes panna e fragole. 


Per concludere la giornata abbiamo fatto un giro a Ikebukuro, un quartiere giovane e colorato. La nostra tappa principale era il Sushine city, un enorme centro commerciale all'interno del quale si trova il Pokemon Center. Se come noi siete cresciuti con i Pokemon la tappa al Polemon Center è obbligatoria, non ve ne pentirete e tornerete sicuramente a casa con qualche simpatico gadget a tema Pokemon. Abbiamo poi cenato a Shinjuku, quartiere che però ci ha un po' deluso, ce lo aspettavamo un po' più vivo. 



Il terzo giorno abbiamo deciso di recarci a Kamakura, dista circa un'ora di treno da Tokyo e merita il viaggio, avrete la possibilità di vedere il Giappone tradizionale e di staccare un attimo dai ritmi della megalopoli.
Arrivati a Kamakura ci siamo rinfrescati con strane bibite acquistate alle macchinette, vedrete che in Giappone in ogni angolo ci sono distributori di bibite e vendono realmente qualsiasi tipo di bibita. 


Dopodiché siamo andati subito a vedere il Grande Buddha al tempio Kotoku-in, l'ingresso si paga 200 yen e l'atmosfera è molto rilassata. 
Noi siamo rimasti senza parole di fronte alla magnificenza del grande Buddha e penso che più che descriverlo a parole, la cosa migliore sia lasciarvelo assaporare dalle foto. 



Abbiamo poi visitato il tempio Hase-dera, da cui abbiamo potuto godere di una meravigliosa vista sulla baia di Kamakura e abbiamo potuto vedere la fioritura delle ortensie. Anche l'ingresso al tempio Hase-dera è a pagamento (300 yen), ma vale la pena visitarlo.










Per concludere la giornata a Kamakura abbiamo preso il treno e siamo andati a fare un giro sull'isola di Enoshima, dove abbiamo assaggiato tanti cibi giapponesi a base di pesce.

La sera stessa siamo andati a Yokohama, la seconda città più grande del Giappone, ma siamo rimasti delusi dal fatto che la città fosse semi deserta.




Per finire ecco Shibuya di notte, sicuramente il nostro quartiere di Tokyo preferito.



Il quarto giorno era il mio compleanno e lo abbiamo passato a Disneyland, inutile dire che è stato un giorno stupendo e che ci siamo divertiti molto.






Il quinto giorno siamo tornati alla vita frenetica della città e la prima tappa è stata Ueno. Il parco di Ueno è qualcosa di meraviglioso, tranquillo e sereno. Il lago ricoperto di ninfee è molto particolare e resterete sicuramente incantati. Noi abbiamo vagato senza meta, abbiamo fatto il giro intorno al lago e visitato un tempio, dove abbiamo anche assistito a una funzione religiosa, un'esperienza sicuramente fuori dal comune. Abbiamo poi visitato lo zoo di Ueno, il biglietto costa solamente 600 yen e vale la visita, vedrete molte specie di animali asiatici e anche i panda. 






Nel pomeriggio ci siamo dedicati allo shopping sfrenato, passando da Shimbashi, Ginza e Harajuku.

Il sesto giorno siamo andati a Roppongi e siamo saliti sul grattacielo più alto di Roppongi Hills, la vista è meravigliosa.  




Dopo le foto di rito siamo andati ad Akihabara, il quartiere degli otaku, avevamo già fatto un giro il primo giorno, ma questa volta ci siamo dedicati di più allo shopping e abbiamo giocato molto all'interno di una delle moltissime sale giochi. Per fare anche un'esperienza particolare siamo anche andati in un Maid Cafè, abbiamo scelto @home cafe e ci siamo trovati benissimo, molto divertente e sicuramente particolare! 


La sera siamo stati a Odaiba, non c'era molta vita, ne molto da fare, ma la vista è sicuramente bellissima.


Il settimo e ultimo giorno completo a Tokyo lo abbiamo passato nel nostro quartiere preferito, Shibuya, a fare shopping! 





Scrivetemi nei commenti domande e curiosità su questa meravigliosa città, sarò contenta di rispondervi! 


Un bacio, 
Cherry J.